Il team del Luglio Longobardo

Organizzazione

L'organizzazione della manifestazione, che ha esordito nel 2010,  è a cura della Pro Loco di Nocera Umbra, in collaborazione con Perceval Archeostoria e la Scuola di Scherma antica Fortebraccio Veregrense.

La Pro Loco di Nocera Umbra

Coordinamento scientifico

Il coordinamento scientifico è affidato alla dott.ssa Elena Percivaldi.

 

Milanese, è ricercatrice, saggista e divulgatrice.

 

Cura mostre storico-archeologiche e partecipa come relatore a convegni e seminari di studio in Italia e all’estero.

 

E' coordinatore scientifico delle manifestazioni storico-rievocative Luglio Longobardo a Nocera Umbra (PG), Alla scoperta dei Longobardi in varie location italiane, e Michaelica a Ferentillo (TR).

 

Collabora con alcune delle principali riviste di alta divulgazione del settore storico:

  • Medioevo

  • BBC History

  • Storie di Guerre e Guerrieri

  • Conoscere la Storia

e relative monografie speciali.

 

Cura la trasmissione “Le vie dell’Arte. Itinerari alla scoperta del Bello” su Radio Francigena.

 

Fa parte del Comitato scientifico della rivista “Medioevo Italiano”.

 

E' consulente del progetto editoriale CAPSA Ars Scriptoria per l’edizione in facsimile di importanti manoscritti di età longobarda.

 

Collabora con l’Università degli Studi di Ferrara, Laboratorio di Antichità e Comunicazione (direttore prof. Livio Zerbini) ed è tra i docenti dei Corsi E-Learning promossi dalla stessa Università.

 

Tra i suoi libri (in totale 14):

  • I Celti. Una civiltà europea” (Giunti, tradotto in spagnolo e tedesco)

  • La navigazione di San Brandano” (Il Cerchio, 2008, prefazione di Franco Cardini, vincitore del Premio Italia Medievale 2009)

  • I Lombardi che fecero l’impresa. La Lega e il Barbarossa tra storia e leggenda” (Ancora, 2009)

  • Il Seprio nel Medioevo. I Longobardi nella Lombardia Settentrionale (secc.VI-XIII)”, Atti del convegno di Morazzone (Va), a cur. di E. Percivaldi (Il Cerchio, 2011)

  • Fu vero Editto? Costantino e il Cristianesimo tra storia e leggenda” (Ancora, 2012)

  • La vita segreta del Medioevo” (Newton Compton Editori, 2013), finalista al Premio Italia Medievale 2014

  • Gli Antipapi. Storia e segreti” (Newton Compton Editori, 2014)


Premi e riconoscimenti

  • 2009 vincitrice del Premio Italia Medievale, categoria Editoria, per “La vita segreta del Medioevo” (Newton Compton Editori, 2013)

  • 2014 Finalista del Premio Italia Medievale, categoria Editoria, per “Gli Antipapi. Storia e segreti” (Newton Compton Editori, 2014)

 

Sito web: www.perceval-archeostoria.com

FB: www.facebook.com/ElenaPercivaldi.ep 

 

 

Responsabile del campo storico

Diego Giulietti è il Magister della Scuola di Scherma Antica Fortebraccio Veregrense.

E' il responsabile della parte rievocativa della manifestazione. 

I gruppi storici


FORTEBRACCIO VEREGRENSE


Nasce nel 2003 dalla passione di Diego Giulietti, già membro di una delle più antiche compagnie d’Italia: l’Arme Ascolum di Ascoli Piceno.

Il gruppo, oltre alla ricerca ed allo studio di una delle più antiche arti marziali occidentali, rievoca la vita ed i combattimenti di vari periodi e popoli dell’Italia e non, partendo dall’Alto Medioevo (a.d. 600 circa) fino all’inizio del Rinascimento (a.d. 1510 circa).
Particolare enfasi è dedicata alla ricostruzione del periodo Longobardo in Italia (VI-VIII sec.).
Partecipa a eventi e manifestazioni in tutta Italia e all'estero.


Le attività:
- ricostruzione di un accampamento storico di armati con attività di vita quotidiana;
- spettacoli con ricostruzione di duelli e battaglie campali
- stage di scherma medioevale per adulti e bambini
- didattica sull’equipaggiamento gli l’oggettistica e le attività dell’accampamento
- allestimenti museali con costumi e materiali.


Sito: fortebraccioveregrense.jimdo.com

 


BENEVENTO LONGOBARDA


E' un’associazione culturale no profit che nasce nel 2011 dall’iniziativa di un gruppo di giovani appassionati di storia e determinati a mettere in risalto il patrimonio storico, materiale e immateriale della propria antichissima città.

L’inserimento del complesso monumentale di S. Sofia di Benevento nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco all’interno del sito seriale “Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”  li ha spinti a realizzare un evento culturale che potesse valorizzare questo gioiello architettonico e, al tempo stesso,  focalizzare l’attenzione sul contesto storico in cui venne costruito. “Benevento Longobarda” è diventata così una rievocazione storica incentrata sulla figura di Arechi II che è stato il fondatore della chiesa di Santa Sofia e, da ultimo duca e primo principe della città, ha dominato il vasto ducato meridionale per trent’anni rendendolo un fervente centro culturale ed economico dell’Europa altomedievale.

 

Sito: www.beneventolongobarda.it

 


GENS LANGOBARDORUM


Gruppo di rievocazione storica sui Longobardi meridionali nel periodo che va dalla fine dell'VIII alla seconda metà del IX secolo.

Il gruppo è una sezione del Gruppo Archeologico Salernitano che ha lo scopo di studiare e rappresentare la società civile e la vita quotidiana di questo periodo particolarmente importante per la "Langobardia" meridionale e per la città di Salerno.

Proprio sotto i Longobardi Salerno conobbe il momento più importante della sua storia divenendo una della città più importanti del Mezzogiorno medievale, in particolare grazie alla rifondazione urbana attuata dal principe di Benevento Arechi II (758-787), nella seconda metà dell’VIII secolo, e al governo del principe di Salerno Guaimario IV nella prima metà dell’XI secolo che riunì sotto di sé tutti i domini longobardi del Mezzogiorno.

 

Sito: genslangobardorum.jimdo.com

I relatori delle varie edizioni